CARDO GIALLO (SCOLYMUS HISPANICUS)

MOLTO COMUNE NEI TERRENI SABBIOSI, SULLE ZONE COSTIERE O LUNGO LE FERROVIE O LUNGO I CORSI D'ACQUA.

MENO CONOSCIUTO E SFRUTTATO RISPETTO AGLI ALTRI CUGINI "CARDI SELVATICI", TUTTAVIA E' RACCOLTO ED ESSICCATO DAGLI ALLEVATORI DI CARDELLINI O ALTRI PICCOLI UCCELLI CHE NE SONO MOLTO GHIOTTI, SOPRATUTTO DEI SEMI.

SI POSSONO CONSUMARE LE RADICI LESSE E PER CHI CONOSCE UN BRAVO SPINATORE DI CARDI (IN VIA DI ESTINZIONE), PUO' FARSELI PULIRE PER OTTENERE, DAI FUSTI, PREVIA COTTURA, OTTIMI CONTORNI SALUTARI E DEPURATIVI O FARNE RIPIENI PER FRITTATE E TORTE SALATE. PER LE PROPRIETA' VI RIMANDO AL CARDO MARIANO.